Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A cura di:

Dott. Francesco Iarrera - Responsabile UOL AIDAP


Frequentemente si attribuiscono qualità protettive e salutari alle bevande alcoliche di uso quotidiano. Ciò induce una fascia di popolazione ad utilizzarne in quantità eccessive. Tuttavia, una delle più importanti società americane che si occupa di oncologia (ASCO) ha pubblicato un documento in cui afferma che il 20% delle morti da tumore può essere imputato all’alcol. Particolarmente a rischio sono le donne e gli orientali, popolazione in crescita nel nostro stato.

La soglia limite giornaliera da non superare è 14 grammi per gli uomini e 7 per le donne, piuttosto elevata, considerato che queste quantità si possono trovare rispettivamente in 1 e 1/2 litro di vino.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A cura di:

Dott. Riccardo Dalle Grave


commento all l'intervista a Valter Longo

Valter Longo, ricercatore italiano che lavora al Longevity Institute, School of Gerontology, and Department of Biological Sciences dell'University of Southern California a Los Angeles (USA), è diventato famoso per aver proposto una dieta periodica che mima il digiuno che a suo dire potrebbe essere in grado di aumentare la durata di vita degli esseri umani, rallentando l'invecchiamento, rigenerando le cellule e, come effetto collaterale, favorendo la perdita di peso [1].

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A cura di:

Dott. Francesco Iarrera - Responsabile regionale UOL - AIDAP


La terapia Cognitivo Comportamentale per la cura dell’eccesso di peso (CBT-Ob) è considerata il miglior programma di perdita di peso disponibile in clinica. Otto pazienti su dieci hanno successo e perdono una significativa perdita di peso durante le 16-24 settimane di terapia.

L’efficacia della CBT-Ob è sostenuta dal continuo impegno dei ricercatori nell’individuare le abilità necessarie ad assicurarsi un duraturo mantenimento del peso perso, vero tallone di Achille dei programmi di perdita di peso.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A cura di:

Dott. Francesco Iarrera - Responsabile regionale UOL - AIDAP


Alimentazione equilibrata, regolare attività fisica e costante allenamento cognitivo. Sono questi i pilastri in grado di rallentare la degenerazione di cellule e tessuti, prevenendo così lo sviluppo di patologie cronico-degenerative.

E’ questo quanto afferma l’Istituto Superiore della Sanità, sulla base delle più solide evidenze scientifiche in merito. Il cibo svolge un ruolo chiave per mantenere a lungo la salute. Ma niente suggestioni last time: serve un adeguato apporto di calorie distribuite su varie fonti nutrizionali. È confermato che un eccesso di proteine è correlato allo sviluppo di patologie tumorali e cardiovascolari. È enfatizzato il ruolo delle fibre e dei micronutrienti, presenti largamente negli alimenti integrali, nella frutta e nella verdura.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Fonte: Quotidiano Sanità


Caso Stamina. Se in Italia si crede ancora alle cure miracolose

Le polemiche degli ultimi mesi non possono non richiamare le stesse situazioni vissute con i casi di cure miracolose quali quello Di Bella o quello Bonifacio. Nel 1998 il Nobel per la medicina Roger Guillemin dichiarò che vi sono due modi di fare medicina: uno buono che segue i protocolli validati e uno cattivo. Quando lo capiranno gli italiani?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A cura di:

Dott. Francesco Iarrera - Responsabile regionale UOL - AIDAP


Già, a volte ritornano, mutuando questa celebre frase da uno degli autori contemporanei più letti al mondo, potremmo aggiungere che non se ne sentiva per niente il bisogno. Certamente, i demoni di cui temeva il ritorno, il celebre scrittore Stephen King, erano ben altra pasta – è proprio il caso di dirlo - rispetto all’oggetto di questo scrivere.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A cura di:

Dott. Francesco Iarrera - Responsabile regionale UOL - AIDAP


Il servizio sanitario inglese propone ai propri medici di evitare la prescrizione di prodotti e farmaci considerati, inefficaci, inutili o dannosi. Fra questi alcuni integratori e prodotti alimentari e farmaci omeopatici, largamente utilizzati anche nella nostra nazione: alimenti gluten free, Omega3, Glucosamina e condroitina, per citarne alcuni.

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=53121&fr=n

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Fonte: Corriere della Sera


Dagli Stati Uniti un «memorandum» per chiarire i molti dubbi e sfatare i luoghi comuni

Metabolismo lento: «Anche stando a dieta non riesco a dimagrire». Metabolismo veloce: «Posso mangiare quel che voglio e non ingrasso di un etto». Sono convinzioni diffuse. Ma quanti sanno davvero che cos’è il metabolismo e che ruolo ha nel peso corporeo?

In breve su di noi

Da quindici anni il Centro di Riabilitazione Nutrizionale offre protocolli all'avanguardia per curare i disturbi alimentari e l'eccesso di peso in adulti e bambini. In questo tempo abbiamo curato oltre mille pazienti.